domenica 22 novembre 2015

Focaccine farcite al cotto di fichi (fecazz fracid )

Mi piacciono i vecchi sapori, le ricette di una volta.
Quando posso mi metto alla prova a ricreare certi profumi. Il cotto di fichi è una di quelle vecchie ricette e quest'estate ho fatto il cotto di fichi, la prima volta in vita mia, non l'avevo mai visto fare, solo sentito dire come si fa. Non sto a spiegarvi come si fa, ma vi suggerisco di andare al blog di anna-thenice.
Adesso è vicino NATALE ed è il periodo di usarlo per le ricette che fanno del cotto, l'ingrediente principale.
per questi panzerottini, bisogna prima di tutto preparare il ripieno.


  • per la sfoglia:
150 gr. di vino bianco
100 gr. di olio di oliva
1 cucchiaino di sale fino
500 gr. farina 00
  • per il ripieno:
350 gr. di cotto di fichi
una mela
100 gr. noci fresche sminuzzate
cannella
chiodi di garofalo in polvere
buccia di un limone, di una arancia e di un mandarino
semola di grano (no rimacinata) q.b..
Mettete in un tegame il cotto con tutti gli aromi, la mela, le noci sminuzzate e fare addensare sul fuoco. Aggiungete la semola che serve a rendere maggiormente più duro l'impasto, regolare secondo la liquidità del cotto. Assaggiate, se dovesse essere poco dolce, aggiungete dello zucchero
L'impasto non deve essere troppo denso, tenendo conto che freddo si addensa e che cuocerà ancora nelle focaccine nel forno, e non deve essere molto liquido altrimenti fuorisce durane la cottura.
Fate raffreddare il ripieno.
Preparate l'impasto.
Lavorate la farina con il vino tiepido e l'olio e il sale.
L'impasto deve risultare molto elastico,e magari tiepido per essere più facile da stendere.
Quando stendete non utilizzate farina che seccherebbe molto la pasta e avreste difficoltà a chiudere gli orli. Regolate bene l'impasto che non deve essere molto duro.
Stendete la pasta in una sfoglia sottile, tagliate dei dischi che andrete a riempire un un po di farcia preparata precedentemente, chiudete accuratamente e tagliate con il tagliaorli doppio. E' importante chiudere bene gli orli, non mettete molto ripieno, e magari punzecchiateli con una forchetta sul dorso per evitare che durante la cottura si aprino.
Mettete in forno caldo a 180° per circa mezzora, non devono colorarsi durante la cottura ma restare bianchi. Se cuociono troppo potrebbe sentirsi forte l'odore dell'olio.
Ognuno ha la sua ricetta per il ripieno, la mia credo sia quella più semplice e per questo penso la più antica. Molti usano mettere cacao e caffè in polvere, oppure marmellate o altra frutta, ma mi sembrano elaborazioni nate nel tempo e soprattutto dettate da una maggiore disponibilità di diversi ingredienti non presenti nelle credenze di molte famiglie di molti anni fa.

2 commenti:

Nanny'76 ha detto...

ciao, deliziosa questa ricetta, sia nella presentazione che sicuramente nel sapore......
si possonoi preparare anche con altri ripieni? tipo usare marmellate diverse??

schiavo.net ha detto...

GRAZIE, per i complimenti.
Sicuramente si può sostituire il cotto con marmellate di vari gusti;
ti consiglio la marmellata di mele cotogne,che con tutti gli altri aromi e le noci ha davvero un sapore speciale .

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails